Consiglio Giudiziario

Competenze:

In composizione ordinaria: 

Svolge un ruolo consultivo rispetto alle competenze deliberative che l’ordinamento riserva al Consiglio superiore della magistratura, nella amministrazione del corpo magistratuale; infatti, rende pareri sulle tabelle organizzative degli Uffici sulle materie attinenti alle diverse competenze attribuite allo stesso ed esercita la vigilanza sull'andamento degli Uffici Giudiziari del Distretto. 

In composizione togata (senza l’intervento degli Avvocati e del Professore universitario):
Formula pareri per la valutazione di professionalità dei magistrati, nei procedimenti volti all'assegnazione o al conferimento delle funzioni (anche direttive e semidirettive); nel caso di passaggio da funzioni giudicanti a funzioni requirenti e viceversa, ex art. 13, comma 3, D.lgs. n. 160/2006; sulle richieste di autorizzazione ad incarichi extragiudiziari, nelle procedure di nomina, conferma, revoca e decadenza dei magistrati onorari, sulle situazioni di possibile rilevanza ex artt. 18 e 19 O.G.

Codice di comportamento
dei dipendenti pubblici

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 129 del 4/06/2013 è pubblicato il Decreto del Presidente della Repubblica n. 62 del 16/04/2013 recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.
Entrata in vigore 19/06/2013

La Corte d'Appello di Trento ha partecipato al progetto di "Riorganizzazione dei processi lavorativi e ottimizzazione delle risorse degli Uffici Giudiziari", finanziato nell'ambito del Programma Operativo Fondo Sociale Europeo della Provincia Autonoma di Trento 2007 – 2013.

Programma Operativo Fondo Sociale Europeo della Provincia Autonoma di Trento 2007 – 2013

Accesso ai registri di cancelleria Servizi Online 
Giudici di Pace 
SIAMM